Docu-Film /

giovedì 22 marzo ore 21:00
venerdì 23 marzo ore 21:00

Regista

Valerio Gnesini

2° appuntamento della Rassegna “il mio corpo è la terra”
Il documentario è in italiano, con sottotitoli in inglese

Il film che racconta il nuovo fenomeno sociale del ritorno alla terra. Una serata speciale dedicata al cambiamento! Il racconto di un tour musical-contadino lungo l’Italia alla scoperta del woofing e delle nuove forme di ruralità.

Sinossi

“Transumanza tour” è la storia di un viaggio in contromano. Un percorso lento, un itinerario che più che andare verso un dove, ti spinge verso un come. È il racconto di un’esplorazione disobbediente, lontano dalle città, dalle relazioni umane basate sul denaro, da ritmi troppo veloci per il cuore, da sentieri e stili di vita che non soddisfano più.

Metti una strada, fra sterrati, colline, paesini arroccati, terreni abbandonati e quel sapore di “tempo sospeso nel tempo” che solo certi panorami bucolici sanno regalare. Metti sei tappe attraverso tutto lo stivale, da Maratea a Genova. Sei fattorie, sei storie di persone, sei esempi di vita fuori dalla zona di comfort, sei racconti diversi su cosa significhi davvero vivere in simbiosi con la natura.

La musica, in questo lungometraggio, diventa sottofondo ai mille silenzi e riflessioni dei protagonisti, a zonzo per l’Italia a caccia di storie diverse, di scelte di vita nuove, di tentativi di felicità semplici e, al contempo, alternativi. Vito e le orchestrine costituiscono il trio folk  “Vito e le Orchestrine” in tour lungo l’Italia capovolta: è l’originale percorso musicale e contadino alla scoperta delle nuove forme di ruralità. Attraverso sei regioni italiane, dalla Basilicata alla Liguria, il trio – voce, chitarra e violino – si troverà a confrontarsi con le sfide della nuova vita contadina.

Altro

A fare da filo conduttore, da sentiero reale di tutta la narrazione, la realtà del WWOOFing : un’associazione internazionale che nasce per collegare progetti rurali ovunque nel mondo con volontari in cerca di esperienze a stretto contatto con la natura, dando vita a opportunità di crescita e scambio culturale senza scopo di lucro. Non si tratta di lavoro, non si tratta di volontariato, né tantomeno di viaggio vacanza. WWOOF nasce come comunità globale che raduna persone accomunate dallo stesso desiderio: un ritorno alle origini, la salvaguardia dell’ecosistema, uno sviluppo di abitudini e stili di vita più ecosostenibili, lenti, sani e frugali.

per saperne di più;

vedi facebook;

 

Pubblicato il: giovedì, 22 febbraio, 2018
a cura di: Oltre il Cristallo
amministrazione