Drammatico / poliziesco /

giovedì 12 aprile ore 21:00
venerdì 13 aprile ore 21:00
sabato 14 aprile ore 17:30

Regista

Tarik Saleh

Sinossi

Poche settimane prima dello scoppio della “Primavera araba”, in una camera del Nile Hilton Hotel viene ritrovato il cadavere di una celebre cantante e Noredin Mostafa, un mediocre detective della polizia, viene incaricato di indagare sul brutale assassinio. Nonostante il caso presenti tante zone oscure e molte contraddizioni, poco dopo gli viene ordinato di smettere di occuparsene. Noredin tuttavia non demorde e continua la sua ricerca dell’unico testimone del misfatto, una giovane cameriera sudanese che sembra essersi volatilizzata.

Altro

Vincitore del “Gran Premio della giuria” al Sundance 2017, il quarto lungometraggio del regista svedese (ma di origini egiziane) Tarik Saleh è certamente una delle piacevoli sorprese di questa stagione cinematografica. Ispirato alla vicenda dell’omicidio di Suzanne Tamin (la cantante libanese assassinata in un albergo di Dubai nel 2008 da un sicario al soldo di un tycoon molto vicino a Mubarak), e in gran parte girato a Casablanca (per effetto di una decisione dell’Egyptian State Security che ha sospeso le riprese previste nella capitale egiziana appena tre giorni prima), Omicidio al Cairo è infatti un noir ben congegnato che utilizza il genere per farsi racconto di un intero paese. Un Egitto così pervaso dalla corruzione da determinarne ogni relazione, ogni rapporto sociale.

Fonte: Francesco Crispino (SdC)

Pubblicato il: giovedì, 15 marzo, 2018
a cura di: Oltre il Cristallo
amministrazione