Documentario /

venerdì 20 maggio ore 21:00

Regista

Gian Luca Rossi

Vincitore a CinemAmbiente 2015, membro del Green Film Network, nella categoria Documentari Italiani

Il regista presenzierà alla proiezione del docu-film

Sinossi

Margherita è di origine calabrese ed è incinta di otto mesi. In crisi, decide di tornare nei luoghi dove affondano le sue radici e scopre che, sul sito di una fabbrica abbandonata, una società italosvizzera intende costruire una centrale a carbone da 1320 mega watt. Che ne sarà di quel luogo a cui si sente così legata? Quali saranno i rischi per la salute e le conseguenze ambientali? Inizia così a indagare il territorio e le sue contraddizioni, scoprendo di conoscerlo molto meno di quanto si aspettasse.

Altro

Il progetto nasce dal desiderio di dare voce a una storia e a una terra che avevano l’urgenza di essere raccontate” ci rivela il regista. “La famiglia di mia moglie (Gian Luca Rossi è il marito di Margherita, NdR) è originaria di Melito di Porto Salvo (RC). La loro casa dista poche centinaia di metri dal sito dove la SEI intende (intendeva?) costruire la centrale a carbone di Saline Joniche. Io sono un filmmaker, il mio modo di far conoscere una vicenda è fare un film. A mio modo, cercando di raccontare una vicenda di interesse collettivo attraverso un punto di vista particolare. Facendo emergere, così, quanto le decisioni politiche ed economiche, spesso condotte con puro intento speculativo, possano avere ricadute importanti per la vita di tutti noi”.

Fonti: http://www.cinemaitaliano.info/marecarbone; http://www.ehabitat.it/2016/01/20/mare-carbone-voce-e-ritratto-di-un-territorio-oltraggiato/

Pubblicato il: venerdì, 15 aprile, 2016
a cura di: Oltre il Cristallo
amministrazione