Drammatico /

giovedì 18 febbraio ore 21:00
venerdì 19 febbraio ore 21:00

Regista

Adam McKay

Sinossi

Stati Uniti 2005 : il mercato immobiliare va a gonfie vele, ma Michael Burry (Christian – Batman -Bale), manager di un fondo speculativo, decide di scommettere contro la stabilità del sistema, fiutandone l’imminente crollo a causa della forte presenza dei mutui subprime, prestiti pericolosi concessi dagli istituti di credito a clienti con alto rischio debitorio. Insieme a lui, altri giovani rampanti specializzati negli investimenti borsistici ad alto rischio, interpretati da grandi attori, che trascinano lo spettatore in un mondo popolato da persone mosse solo dalla prospettiva di vincere e guadagnare e assolutamente non in grado di comprendere le conseguenze delle loro scelte, un mondo senza responsabilità e moralmente decadente.

Altro

A metà strada tra film più complicati, come Inside job e Margin call e film più estetici e autoriali, come The wolf of Wall Street, La grande scommessa ha il merito di provare a spiegare la crisi del 2008 – le cui conseguenze purtroppo ancora oggi condizionano la vita di tante persone – al grande pubblico. Per far ciò, il regista Adam McKay adotta un ritmo incalzante e nevrotico, una stesura eccentrica e accattivante e abbatte il muro che divide attori e spettatori, con siparietti burleschi che hanno, appunto, lo scopo di tradurre i tecnicismi del linguaggio finanziario e renderlo accessibile a tutti (o a tanti…).

La grande scommessa propone un modo inedito di vedere il dramma che ha colpito milioni di persone e, pur nell’apparente vittoria degli speculatori, non racconta la storia di un successo, ma evidenzia che da questa commedia, nessuno esce vincitore, non gli speculatori moralmente limitati, non tutte le persone che si sono ritrovate con i risparmi azzerati. Considerate le notizie di cronaca italiana riguardanti le banche delle ultime settimane…il film batte su un nervo scoperto.

E’ candidato a 5 premi Oscar 2016, tra cui quello come miglior film.

Pubblicato il: martedì, 5 gennaio, 2016
a cura di: Oltre il Cristallo
amministrazione