Biografico / Commedia /

lunedì 30 luglio ore 21:30 OSPEDALETTI auditorium

Regista

Michel Hazanavicius

Sinossi

Il film restituisce un ritratto affettuoso e ironico di una delle figure più importanti del cinema francese e mondiale, quella di Jean-Luc Godard, impersonato nel film dal giovane Louis Garrel. Attraverso lo sguardo dell’allora giovanissima moglie Anne, la pellicola ripercorre il Sessantotto, il maoismo, le proteste contro la guerra in Vietnam, ma soprattutto la storia d’amore appassionata e complicata, romantica e anticonformista, con la bella Anne che ha il volto intenso di Stacy Martin.

Altro

Michel Hazanavicius è un intrepido, dopo il muto da Oscar di The Artist e la guerra cecena di The Search, chiede al figlio di un regista erede della nouvelle vague di interpretare Godard in un film che non glorifica, anzi, ironizza pesantemente sul suo personaggio, nel momento in cui abbandona il cinema narrativo per l’impegno maoista, anche dietro la macchina da presa. Il titolo originale Le redoutable vuole proprio mettere in evidenza l’aspetto temibile, terribile del regista. Vacuo, ma divertente, ben recitato ma slabbrato, Il mio Godard è un divertissement che vuole inviare qualche frecciatina alla critica francese, custode del verbo godardiano, riuscendoci solo a tratti.

Fonte: Comingsoon

Pubblicato il: venerdì, 29 giugno, 2018
a cura di: Oltre il Cristallo
amministrazione