Animazione /

sabato 25 novembre ore 21:00
domenica 26 novembre ore 17:30

Regista

Anthony Leondis

Sinossi

Nello smartphone di Alex, l’insicuro Gene è un emoji che vive nella città di Textopolis, dove abita con tutte le altre emoji che popolano i nostri messaggi e chat. Gene dovrebbe essere un emoji del “bah“, ma suo malgrado esprime più di un’emozione e non sa controllarsi minimamente. I suoi pasticci nel primo giorno di lavoro stanno per portare Alex a formattare il telefono: riuscirà Gene, in compagnia dell’emoji Dammi-il-cinque e dell’hacker Jailbreak a riscattarsi e a salvare la sua comunità dal reset?

Altro

Il regista e cosceneggiatore Tony Leondis, ex-Disney e ex-DreamWorks, ha le idee piuttosto chiare, e i modelli di riferimento che ci sembra di individuare consentono per lo meno alla sua squadra di avere il cuore nel posto giusto. Il design dei personaggi e del mondo dello smartphone in cui si muovono, resi con una buona modellazione e un ritmo generalmente disinvolto, sono messi al servizio di una funzione teoricamente nobile: portare il pubblico più giovane a riflettere su quello che è un mezzo per esprimersi, non qualcosa di cui subire passivamente il controllo. Una ribellione sulla tendenza all’incasellamento selvaggio e meccanico verso il quale lo strabordare dei social nella nostra vita ci sta trascinando. Emoji, da questo punto di vista, è tenero e sincero, e non manca nemmeno di qualche momento esteticamente curioso (come la passeggiata per le foto, statiche ma abitabili).

Fonte: Comingsoon

Pubblicato il: martedì, 24 ottobre, 2017
a cura di: Oltre il Cristallo
amministrazione