Drammatico /

giovedì 8 febbraio ore 21:00
venerdì 9 febbraio ore 21:00
sabato 10 febbraio ore 17:30

Regista

Ildikó Enyedi

Orso d’oro al Festival di Berlino 2017

Sinossi

In un macello di Budapest viene assunta una nuova ispettrice della qualità, la giovane Maria. Il direttore finanziario è subito incuriosito dal suo atteggiamento assolutamente riservato e dedito al lavoro con una rigida applicazione delle regole. A seguito di un test psicologico a cui vengono sottoposti tutti i dipendenti, emerge che entrambi sognano regolarmente di trovarsi in un bosco mentre nevica, lui nel ruolo di un cervo e lei nel ruolo della femmina. Messi a conoscenza di questo fatto i due iniziano un problematico avvicinamento.

Altro

Dopo un lungo silenzio, la regista ungherese torna al cinema comune storia d’amore, anzi con la costruzione di un amore, apparentemente irrealizzabile, ma in realtà molto semplice e umano. Endre e Maria (interpretati in modo perfetto da Alexandra Borbely e Geza Morcsànyi) danno vita ad un lento, graduale e complicato avvicinamento amoroso, cercando di superare blocchi emotivi e trappole della goffaggine, tipiche delle persone sole e un po’ chiuse verso il mondo. La scena iniziale del raggio di sole che fa arretrare la protagonista per nascondersi nell’ombra è rivelatrice del carattere problematico di Maria.

E’ un cinema di dettagli quello della Enyedi. Immagini per descrivere la solitudine dei personaggi in una Budapest che appena si intravede. Cene povere, case spoglie e asettiche. Briciole seminate sul tavolo, prontamente ripulito in modo compulsivo. Sguardi rubati. Scenari alla Kaurismaki. E momenti di grande poesia e tenerezza. Scoprire di potersi incontrare nei sogni, ogni notte. Come i due cervi nella neve.

Fonti: Mymovies; Ilfattoquotidiano.it

Pubblicato il: venerdì, 12 gennaio, 2018
a cura di: Oltre il Cristallo
amministrazione