Animazione /

sabato 30 dicembre ore 17:30
domenica 31 dicembre ore 16:30
lunedì 1 gennaio ore 17:30

Regista

David Soren

Sinossi

Basato sullo scalmanato personaggio ideato da Dav Pilkey negli anni novanta, Capitan Mutanda è il supereroe del quotidiano che mancava nel vasto panorama animato e non. Grassoccio, inetto, irrimediabilmente tonto, non perde mai l’esuberanza e il portamento snodato e disinvolto con cui affronta le sfide e i nemici immaginari

Altro

A inventare questo supereroe non esattamente “smart”, anzi piuttosto ottuso, è stato infatti lo scrittore USA Dav Pilkey, che a partire dal 1997 lo ha reso protagonista di dodici romanzi tradotti in 20 lingue e stravenduti quasi ovunque, anche se la diffusione maggiore è avvenuta in patria. Con il successo, però, sono arrivate pure le critiche, in particolare da parte di orde di genitori “bacchettoni”.
A dirla tutta, la “saga” di Captain Underpants ha finito con l’entrare nella lista dei libri più “proibiti” d’America per come istigava i bambini a disobbedire alle autorità e a utilizzare il turpiloquio… La serie, però, ha anche un meritevole primato: insieme a “Diario di una schiappa”, è fra le pubblicazioni più apprezzate dai bambini che leggono di meno, quasi a dire che il politicamente scorretto è sempre cosa gustosa.

Capitan Mutanda detiene un record: con un budget di 38 milioni di dollari, è il film d’animazione generato al computer meno costoso della Dreamworks Animation.

Fonte: Comingsoon

Pubblicato il: martedì, 5 dicembre, 2017
a cura di: Graziella Bosco
Presidente