Avventura / Fantasy /

sabato 7 gennaio ore 18:00
sabato 7 gennaio ore 21:00
domenica 8 gennaio ore 18:00

Regista

David Yates

Sinossi

Newt Scamander è un giovane magizoologo che approda a New York a metà degli anni ’20. Ha una strana valigia, apparentemente banale, ma in realtà capace di contenere una miriade di animali fantastici che Newt ha incontrato in giro per il mondo e di cui si è preso cura. A causa di un fortuito scambio con una simile valigia di un aspirante panettiere, alcuni di questi strani animali scappano per la città, tanto che per cercare di ritrovarli Scamander si ritrova a dover affrontare avventure di ogni tipo.

Altro

Sceneggiato e prodotto da J. K. Rowling, Animali fantastici e dove trovarli è uno spin off della celebre saga di Harry Potter firmata dalla stessa scrittrice britannica. Il protagonista infatti è proprio l’autore di uno dei più importanti libri di testo adottati alla Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts, ovvero la scuola dove Harry studia per formarsi come mago. Se dunque lo scenario è assai simile (il mondo della magia e i suoi intriganti interpreti nella perenne lotta tra l’interpretazione “bianca” e quella “nera”), uno dei motivi di maggior interesse di questo primo capitolo della nuova attesissima saga (sono stati già annunciati altri quattro capitoli a comporre una pentalogia) è rappresentato dal suo spostamento in un luogo (New York) e in un tempo (i roaring Twenties) che il film di Yates riesce a tradurre con accuratezza e indubbio fascino.

Oltre alla proficua ambientazione, il secondo aspetto che rende seducente il film è la rappresentazione della galleria di animali accuditi da Scamander. L’originalità del disegno e le fantasiose e divertenti caratteristiche con cui tali esseri generati dalla computer graphic si amalgamano con la live action sono infatti di assoluto rilievo. E se è indubbio che la vicenda diventa prevedibile dopo una scoppiettante e divertente prima parte, la ricchezza e la forza dei colpi di scena e la coerente resa estetica di un testo che intende rendere visibile il soprannaturale, ne fanno un film godibile a tutti. Anzi, siamo sicuri che sarà uno dei titoli protagonisti dell’oscar 2017.

Fonti: Francesco Crispino, SdC

 

Pubblicato il: venerdì, 2 dicembre, 2016
a cura di: Oltre il Cristallo
amministrazione